fbpx

Trieste

SEDE CENTRALE DI

Mestre

RESPONSABILE: Alessandra Molani

SEDE DEI CORSI: via F.lli Cavanis 52

SEDE AMMINISTRATIVA: via Felisati 68b, 30171 Mestre (VE)

SEDE DEI CORSI: via F.lli Cavanis 52

Calendario

Stefano Vio: I piatti di una stella Michelin

Fra una lezione e l'altra fatte da noi a Mestre, Stefano Vio ha conquistato una meritatissima stella Michelin! Quindi eccolo nuovamente con un nuovo menù e questa volta starà con noi non tre ore ma quasi quattro perchè vuole darci di più!

19.00-22.00
il lunedì 7 febbraio 2022
1 lezione

Luca Montersino. Biscotteria fine: da tè e fine pasto

Tornano Luca Montersino e Romina Imbrescia con una nuova lezione dedicata alla biscotteria fine da tè e fine pasto

14.00-19.00
il giovedì 10 marzo 2022
1 lezione

I nostri Insegnati

VALENTINA

SEBASTIANO

CRISTINA

CERCHI UN NEGOZIO DI ARTICOLI PER LA CUCCINA?
SCEGLI IL NOSTRO PARTNER E APROFFITTA DEL 10% DI SCONTO!

Presso la sede di Mestre è possibile organizzare lezioni private per gruppi di turisti italiani o stranieri interessati a fare un’esperienza di cucina italiana presso la nostra scuola di cucina.

La lezione verterà su un menu tipico della zona e gli allievi potranno partecipare attivamente alle preparazioni!

Lezioni Private per i Turisti

Di più sulla sede

E’ la prima sede di “Peccati di Gola” e tuttora ne è la sede centrale.
La responsabile è Roberta Molani, che lanciò questa prima sede nel 1989. Roberta ama cucinare ma soprattutto ama insegnare: a chi non sa da che parte si entra in cucina, e a chi in cucina ci passerebbe l’esistenza, a chi dopo 20 anni a cucinare per la famiglia vuole capire perché la mayonese ogni volta è diversa, e a chi “l’unica maionese è quella che fa mia madre”, a chi vuole stupire gli amici con ricche e deliziose cenette e a chi ne basterebbe stupire uno di amico/a nella speranza che forse…un giorno…magari a Roberta chiede di farle la torta per le nozze!
Roberta sa vedere, capire e amare le persone e la cucina è il posto dove tutto questo le riesce meglio! loro naturale collocazione in “Peccati di Gola”.