fbpx

Pizze fritte

Pizza fritta
Vi piace impastare? Se si, prendete farina, lievito, acqua e
cominciamo subito, perché prima cominciamo, prima finiamo, e prima finiamo,
prima possiamo mangiare!
Perché già la pizza è per tutti (o quasi) irresistibile, se la friggiamo, alzi la mano chi non ha già l’acqucquolina in
bocca. Eppure a pensarci bene, è talmente semplice. Non ha nemmeno la
mozzarella che a tanti risulta indigesta, eppure è talmente golosa che non si
finirebbe mai di mangiarne.
Ed è per questo che vi propongo una versione mignon,
così potete tenere a bada i sensi di colpa e prolungare il momento
dell’assaggio. Sono deliziose come aperitivo, come merenda, anche come cena
volendo, aumentando un po’ la dimensione, e arricchendole con qualche altro
ingrediente di vostro gusto. Noi spesso le presentiamo insieme ai fritti
durante i banchetti, e vanno sempre a ruba! E’ una ricetta molto
apprezzata da grandi e bambini, anche durante i nostri corsi di panificazione, una deliziosa
alternativa alla pasta lievitata cotta al forno.
PIZZE FRITTE
farina: ½ kg
acqua: 250/300 gr
lievito di birra: 25 gr
malto: 1 cucchiaino
sale: 10 gr
olio evo: 4 cucchiai
salsa di pomodoro: qb
parmigiano grattugiato: qb
olio per friggere
Procedimento
Mescolare bene il sale con la farina. Sciogliere 25 gr di
lievito di birra con poca acqua e il cucchiaino di malto. Metterlo al centro
della fontana di farina, coprire e lasciare riposare fino a quando schiuma.
Aggiungere i 4 cucchiai di olio e il resto dell’acqua poco alla volta. Lavorare
con energia per circa 8 minuti fino ad ottenere un impasto dapprima grumoso e
poi morbido ed elastico al tatto. Coprire e lasciare riposare 10 minuti.
Rilavorare l’impasto fino a quando diventa setoso. Oliare una ciotola capiente,
mettervi l’impasto, rigirarlo, coprirlo e lasciare lievitare al caldo per
un’ora e mezza, fino a quando la pasta avrà raddoppiato il volume. Trascorso il
tempo, con la pasta di pane fare delle palline grandi come un mandarino e
disporle sulla spianatoia infarinata. Coprirle con un canovaccio e lasciarle
riposare 15 minuti. Stendere con il mattarello le pizzette e friggerle in
abbondante olio caldo fino a quando saranno belle gonfie e dorate. Farle
sgocciolare su carta assorbente, coprirle con salsa di pomodoro calda e
spolverizzarle con parmigiano grattugiato. Decorare con foglioline di origano fresco.